Home

La II^ BL visita Napoli

A Cassino alle 06:50 del 02 Maggio 2018, davanti la stazione ferroviaria, c’è la 2^ B Linguistico. Alle 7:05 gli alunni, accompagnati dalle docenti Giovanna Vittorelli (insegnante di italiano) e Carmela Rivera (insegnante di inglese) prendono il treno, diretti a Napoli. La prima tappa della giornata? Cuor di sfogliatella. “E’ stata la prima meta a cui ci ha condotti la professoressa Vittorelli, prima tappa del tour destinato a conoscere l’essenza i Napoli e della cultura, anche dolciaria e culinaria. Devo ammettere che sarebbe un’ottima food blogger”. Questa la riflessione di uno studente entusiasta. Ormai a stomaco colmo di sfogliatelle, i “turisti per un giorno” si incamminano di nuovo tra le strade bollenti di Napoli e raggiungono il Duomo, dove hanno potuto conoscere la storia umana e cristiana di S. Gennaro e l’importanza che ha per i napoletani, sempre in bilico tra sacro e profano. In seguito gli alunni si sono immersi nei vicoletti caratteristici di Napoli, fino a raggiungere la Cappella San Severo che custodisce la famosissima statua del Cristo Velato. “ Ho già visto in precedenza questa statua, la trovo emozionante, assolutamente unica ed eccezionale, tornerei qui altre mille volte. Vale veramente la pena l’attesa paziente della coda”, racconta la professoressa Vittorelli. L’ arte napoletana ha preso alla classe del tempo e le sfogliatelle non bastavano più a placare il brontolio delle pance, quindi le professoresse, ben volentieri, hanno accompagnato gli alunni a gustare una pizza, rigorosamente margherita! Nel pomeriggio, ormai sazi si sono recati in Via Toledo dove hanno ammirato la bellezza della fermata della metropolitana, che non a caso, è una delle più belle d’ Europa. Risaliti dalla metro tra compere nei vari negozi, gli alunni hanno avuto la fortuna di incontrare “O’ Track”, che è un personaggio della famosa serie “Gomorra”. Successivamente la classe ha visitato nel palazzo Zevallos Stigliano, una mostra, per ammirare tra gli altri un quadro di Caravaggio, Il martirio di Sant’Orsola, che ha lasciato tutti senza parole. All’ uscita dal museo gli alunni sempre più immersi del cuore di Napoli si sono diretti alla galleria Umberto I, costruita in soli tre anni poco dopo l’unificazione d’Italia, per poi raggiungere Piazza Plebiscito e godersi la vista lungomare di Mergellina, dove hanno potuto ammirare l’imponente Vesuvio. “ E’ tanto grande, tanto bello! Sembra un gigante buono, mi sembra impossibile che una cosa così maestosa e solida abbia distrutto Pompei ed Ercolano nel 79 d.C.” Incamminatisi, ormai, verso la Stazione ferroviaria per il viaggio di ritorno, il gruppo decide di rifocillarsi presso l’ormai noto locale Cuor di sfogliatella. Alle 19:45 gli alunni e le docenti sono arrivati a Cassino, concludendo tra i saluti una giornata trascorsa tra arte, storia, tradizioni culinarie e dolciarie, shopping e incontri inattesi.

Francesca Uspiani II B L

napoli